Vivaismo Viticolo Mondiale

GIANFRANCO TEMPESTA
MONICA FIORILO

2. VIVAISMO VITICOLO FRANCIA

Ha impostazioni produttive originali in quanto gli innesti-talea messi a dimora, per ettaro di terreno a vivaio, sono superiori di quasi tre volte rispetto al vivaismo italiano (280.000 IT contro 100.000 IT). Questa fittezza di piantagione comporta rese in barbatellaio inferiori rispetto alla media raggiunta nella realtà vivaistica italiana, mediamente del 10%; di contro le barbatelle ottenute, risultano ben dotate in sostanze di riserva (maggiore competizione e sviluppo vegetativo più equilibrato).

La lunghezza della talea è inferiore alla tipologia italiana, variando da 25 cm per il 41B a 33 cm per altri portinnesti.

I vivaisti francesi sono collegati a rete e supportati da un mercato – con riferimento alla borsa merci di Carpentras in Vaucluse – che permette lo scambio di tipologie (vitigni da vino, da tavola e portinnesti) fra colleghi.

In tabella 1.3 Francia: innesti talea per varietà, figura 1.1 Francia: innesti talea delle 30 varietà importanti in gruppi da dieci e figura 1.2 Francia innesti talea per le prime 10 varietà viene riportata la sequenza storica di quanto innestato per le singole varietà.

FRANCIA INNESTI TALEA

  • Francia: Innesti talea per varietà
  • 30 Varietà importanti
  • Per le prime 10 varietà
Tabella1_3
Figura1_1
Fig1_2

In tabella 1.4 e figura 1.3 Francia portinnesti utilizzati, le percentuali dei portinnesti usati.

  • Francia Le percentuali dei portinnesti utilizati
  • Figura portinnesti Utilizati
Tabella 1_4
Fig1_3

Footer

 

fu

Torna all'inizio della pagina

De Vulpe et Uva. Copyright © 2013. All Rights Reserved

Copyright (c) De Vulpe et Uva - All rights reserved - Disegnato da: Freddy Fiorilo Email: ffiorilo@gmail.con
POWERED BY: VIVAIO ENOTRIA