Vigneto Italia

GIANFRANCO TEMPESTA
MONICA FIORILO
INDICE DEL CAPITOLO

3.VITICOLTURA E TERRITORIO

3.b Viticoltura di montagna, collina, pianura e irrigua

L’Italia ha una configurazione orografica estremamente varia, origine di quelle zone di protezione degli insediamenti viticoli accennate in precedenza e costituite in Distretti.

Il 64.3% della superficie è viticoltura di collina-montagna per produzioni di qualità e di immagine con vigneti in asciutto.

In pianura si situa il restante 35.7 % dei vigneti generalmente coltivati in irriguo.

Il criterio ISTAT, nella classificazione dei comuni: di montagna, collina e pianura, può trarre in inganno - in particolare per il Trentino Alto Adige e Molise. In queste regioni classificate come montane, la viticoltura è praticata rispettivamente nelle valli dell’Adige e del Biferno.

La tabella 4.19 Uva da vino: superficie regionale per zona altimetrica e irrigua evidenzia, regione per regione, sia il collocamento altimetrico sia le aree oggetto di interventi irrigui.

Tabella4_19

 

Torna all'inizio della pagina

.

De Vulpe et Uva. Copyright © 2013. All Rights Reserved

RICERCA

WEB DIRECTOR

Gianfranco Tempesta
Email: gftempesta@devulpeetuva.com

WEB EDITOR

Monica Fiorilo
Email: mfiorilo@devulpeetuva.com

WEB DESIGNER

Freddy Fiorilo
Email: ffiorilo@devulpeetuva.com
DVEU

Tel: + (39) 348 594 1756

Copyright (c) De Vulpe et Uva - All rights reserved

POWERED BY: VIVAIO ENOTRIA