Vitigni da Vino

Le litografie di grappoli e foglie, che caratterizzano le tavole presenti nelle ampelografie dei secoli scorsi, ci insegnano che la percezione di una pianta di vite è legata a certe caratteristiche delle foglie, del grappolo e degli acini che colpiscono e stimolano la mente a cercare quelle forme, quegli Uvaaspetti, che permettano di distinguere una varietà, un vitigno o clone, dall’altra. Un solo carattere non è l’elemento chiave per il riconoscimento (l’identificazione del vitigno) ma lo è il quadro generale che considera anche il portamento, il colore e la forma di quell’organo che attirano l’attenzione dell’ampelografo – schede UPOV.

Più ampia è la variabilità intravarietale più l’occhio dell’osservatore deve essere allenato a distinguere un clone; vi sono comunque un numero elevato di caratteristiche che lo rendono riconoscibile e identificabile all’interno di un vigneto policlonale.

OlivellaIl vivaista professionale, controllando quotidianamente i vigneti destinati alla produzione del materiale da innesto e in vivaio, coglie le differenze significative fra le varietà e i cloni, sorridendo davanti al suo segreto che è solo l’occhio attento, allenato dall’esperienza accumulata in anni di lavoro, che lo aiuta a distinguere anche i diversi cloni diffusi nei diversi territori. È “il colpo d’occhio” che discrimina il materiale di propagazione in base all’ondulazione del bordo della foglia, al suo aspetto, le tomentosità del lembo fogliare attraverso la sua intensità, forma e colore; che osserva il portamento dei germogli, dei tralci ….

Come Protagora, che disse “pànton chremàton metron anthropon éinai”, ovvero, «l'uomo è la misura di tutte le cose», la nostra Ampelografia cerca di dare questo tipo di percezione, che ha fatto del viticoltore un botanico pragmatico!

Le nuove tecnologie di riconoscimento delle varietà, che partendo dalla genetica identificano in modo inequivocabile il vitigno e le sue parentele, non sono ancora una prassi comune. Riteniamo, quindi, che l’Ampelografia classica, praticata in vigneto con attente osservazioni, non verrà sostituita ma affiancata dai nuovi metodi di identificazione.

 

GRAPPOLO APICE FOGLIA
GRAPPOLO APICE FOGLIO
CLICCA SULLA IMMAGINE

 

De Vulpe et Uva. Copyright © 2013. All Rights Reserved

Copyright (c) De Vulpe et Uva - All rights reserved - Disegnato da: Freddy Fiorilo Email: ffiorilo@gmail.con
POWERED BY: VIVAIO ENOTRIA