Evoluzione delle DO italiane

GIANFRANCO TEMPESTA
MONICA FIORILO - MAURO CATENA

Toscana

TOSCANA

È la Regione che, con il Piemonte e il Veneto, rappresenta a livello internazionale le eccellenze italiche, a cui oggi non corrisponde un’adeguata remunerazione del settore vitivinicolo a eccezione di alcune aree privilegiate quali Montalcino, Montepulciano e Bolgheri.

Si distingue per avere un 50% della sua produzione a DO (52), ripartita in gran parte nelle aree collinari (20) tra Chianti, Brunello di Montalcino, Vino Nobile di Montepulciano e Vernaccia di San Gimignano con ben 6 DOCG, e un’area più periferica e “giovane” (con 5 DOCG) dove spiccano per notorietà, relativamente recente, Bolgheri e Morellino di Scansano.

Sia ISTAT che AGEA testimoniano come l’enologia toscana mostri una propensione all’imbottigliamento delle produzioni atte, sicuro sintomo di volontà di valorizzazione delle proprie DO.

La grande area del Chianti è in fase di riflessione, soprattutto, per la carente reddittività dei vigneti e di conseguenza si assiste al mancato rinnovo.

È una delle aree in cui alcuni concetti di qualità legati alle denominazioni hanno richiesto la modifica del disciplinare con il cambio della base varietale.

L’esperienza dei Supertuscan avviata dal mentore della viticoltura toscana, l’enologo Giacomo Tachis, ha portato allo sviluppo e affermazione della DO Bolgheri e Bolgheri Sassicaia.

Bianco di Pitigliano, Valdichiana e altre numerose DO ricche di ettari, ma povere di imbottigliato, potrebbero ritrovare visibilità grazie ad un intervento di raccordo regionale a rete.

È una regione essenzialmente legata ad un solo vitigno: il Sangiovese n., con importanti imprenditori privati di grande prestigio internazionale -imprese famigliari storiche e marchi più recenti di imprenditori nazionali ed esteri- e una cooperazione importante ma poco propensa all’aggregazione.

Particolare attenzione dovrebbe essere riservata al rilancio della Maremma e del Vermentino b. Tuttavia, l’attenzione dei tecnici non disdegna la verifica di altre varietà, soprattutto di origine francese, utilizzando il banco di prova dei vini varietali, generici e IG.

Toscana1
Toscana2
GrafToscana1
GrafToscana2

 

 

 

Flecha

.

De Vulpe et Uva. Copyright © 2013. All Rights Reserved

RICERCA

WEB DIRECTOR

Gianfranco Tempesta
Email: gftempesta@devulpeetuva.com

WEB EDITOR

Monica Fiorilo
Email: mfiorilo@devulpeetuva.com

WEB DESIGNER

Freddy Fiorilo
Email: ffiorilo@devulpeetuva.com
DVEU

Tel: + (39) 348 594 1756

Copyright (c) De Vulpe et Uva - All rights reserved

POWERED BY: VIVAIO ENOTRIA