Evoluzione delle DO italiane

GIANFRANCO TEMPESTA
MONICA FIORILO - MAURO CATENA

Umbria

 

UMBRIA

È regione con grande tradizione e notorietà ma denominazioni locali di limitato sviluppo.

La somma delle DO e IG rappresenta solo il 30% dell’intera produzione enologica denunciata nel 2015. Attualmente il panorama si compone di 2 denominazioni rosse DOCG (Montefalco Sagrantino e Torgiano Riserva) e 13 DO di cui la maggiore è l’Orvieto.

La storica DO Orvieto è in affanno, aumenta il vino atto e cala quello imbottigliato.È una delle poche denominazioni interregionali (ripartita con il vicino Lazio) e sfortunatamente si trova legata ad una regione con uguali problemi di rilancio.

Nel perugino è finita l’espansione del Montefalco Sagrantino e si assiste all’abbandono di molta viticoltura.

Poco attiva l’imprenditoria privata e la cooperazione non ha saputo affrancarsi dal sostegno pubblico e soprattutto non ha saputo modernizzare la vinificazione del Sagrantino n.

 

Umbria1
Umbria2
GrafUmbria1
GrafUmbria2

 

Flecha

.

De Vulpe et Uva. Copyright © 2013. All Rights Reserved

RICERCA

WEB DIRECTOR

Gianfranco Tempesta
Email: gftempesta@devulpeetuva.com

WEB EDITOR

Monica Fiorilo
Email: mfiorilo@devulpeetuva.com

WEB DESIGNER

Freddy Fiorilo
Email: ffiorilo@devulpeetuva.com
DVEU

Tel: + (39) 348 594 1756

Copyright (c) De Vulpe et Uva - All rights reserved

POWERED BY: VIVAIO ENOTRIA