Evoluzione delle DO italiane

GIANFRANCO TEMPESTA
MONICA FIORILO - MAURO CATENA

Marche

 

 

 

MARCHE

La regione nonostante 20 denominazioni di cui 5 a DOCG ha poco meno di un terzo della produzione denunciata come DO. Dimostrazione di una difficoltà generalizzata che colpisce, in particolare, le imprese cooperative a cui ha risposto la nascita di piccole e medie imprese private, secondo la vocazione imprenditoriale artigiana della zona.

L’area del Verdicchio con 2 denominazioni presenti sia tra i vini DOCG che DOCmantiene le posizioni di primato assoluto anche se sta recuperando con fatica i livelli raggiunti negli anni ’90, seguita dal Rosso Piceno che interessa l’intera area centro meridionale della regione. Largamente distanti le altre denominazioni.

La DO Falerio è stata erosa dalla DO Offida area dove è stata collocata l’enoteca regionale; anche in questa Regione molta viticoltura è in fase di abbandono (vedi andamento delle denunce AGEA).

In grave crisi la produzione dei rossi per le scarse potenzialità del Sangiovese n. e la concorrenza varietale esercitata dal Montepulciano n. nel vicino Abruzzo.

Grandi possibilità di rilancio nel vitigno bianco Passerina b. e nel rosso Lacrima n. oggi costretto nell’asfittica denominazione Lacrima di Morro d’Alba che scoraggia l’impegno delle grandi imprese e regala rendite di posizione ad imprenditori minori.

La spumantistica locale, largamente minoritaria rispetto al vino fermo, si affida al Verdicchio b. e più recentemente alla Passerina b. e Pecorino b. per gli spumanti bianchi e alla Vernaccia n., con qualche esperimento che ha coinvolto il Montepulciano n., per i rossi.

Trascurato colpevolmente il Maceratino b., la cui ricchezza malica sostenuta dall’ambiente di coltivazione lo candiderebbe ad ottima base per spumanti classici.

La cooperazione conta una sola impresa (Terre Cortesi Moncaro sca) a vocazione internazionale e diverse imprese private, tra cui spicca l’operazione di rilancio dell’azienda storica Fazi Battaglia a cui si devono le fortune del Verdicchio, grazie al rinnovato impegno della Famiglia Angelini, validamente affiancata da uno dei migliori imprenditori vitivinicoli nazionali, l’enologo Emilio Pedron (Bertani Domains).

  • Produzione Vino - m hl
  • Superficie uva da vino - ha
  • Statistica Vino
  • Sistemi a DO
Marche1
Marche2
GrafMarche1
GrafMarche2

 

Flecha

 

.

De Vulpe et Uva. Copyright © 2013. All Rights Reserved

RICERCA

WEB DIRECTOR

Gianfranco Tempesta
Email: gftempesta@devulpeetuva.com

WEB EDITOR

Monica Fiorilo
Email: mfiorilo@devulpeetuva.com

WEB DESIGNER

Freddy Fiorilo
Email: ffiorilo@devulpeetuva.com
DVEU

Tel: + (39) 348 594 1756

Copyright (c) De Vulpe et Uva - All rights reserved

POWERED BY: VIVAIO ENOTRIA