Evoluzione delle DO italiane

GIANFRANCO TEMPESTA
MONICA FIORILO - MAURO CATENA

Campania

 

 

CAMPANIA


Terra di eccellenze racchiuse nelle DO della provincia di Avellino quali Irpinia, Greco di Tufo, Fiano di Avellino e Taurasi.

È in atto il riposizionamento della grande area vitata del beneventano verso la DO Sannio e Falanghina del Sannio, in fase di affermazione e consolidamento, basate su vitigni autoctoni di prestigio.

Queste rappresentano l’85% dell’imbottigliato con denominazione della regione. Il loro successo e la loro distintività è stato sancito dalla presenza delle 4 uniche DOCG regionali concentrate nel territorio irpino/sannita.

Lo sviluppo di tali aree - e per esteso dell’intera viticoltura campana- è stato compromesso da un’imprenditoria inadeguata che ha sfruttato il successo iniziale di mercato, senza proporre una politica di sviluppo. Ciò ha messo in crisi anche alcune realtà imprenditoriali storiche.

Le altre DO sono poco rivendicate e con produzioni insufficienti per essere accreditate dal mercato, nonostante vini di storica memoria (Falerno) e l’alto valore turistico - Ischia, Capri; Vesuvio - Lacryma Christi, ecc.-

 

Campania1
Campania2

GrafCampania

GrafMCampania2

 

 

Flecha

 

 

.

De Vulpe et Uva. Copyright © 2013. All Rights Reserved

RICERCA

WEB DIRECTOR

Gianfranco Tempesta
Email: gftempesta@devulpeetuva.com

WEB EDITOR

Monica Fiorilo
Email: mfiorilo@devulpeetuva.com

WEB DESIGNER

Freddy Fiorilo
Email: ffiorilo@devulpeetuva.com
DVEU

Tel: + (39) 348 594 1756

Copyright (c) De Vulpe et Uva - All rights reserved

POWERED BY: VIVAIO ENOTRIA